Il Reiki della Nuova Energia

Il reiki della nuova energia rappresenta un nuovo modo di insegnare reiki, aggiornato, ricevuto da Sennar Karu e ispirato dalle sue  guide spirituali nel corso del 2014, un’ispirazione divina, un dono che arriva dai mondi sottili e dalle guide di luce, un flusso universale di amore e condivisione il cui obiettivo è quello di contribuire alla presa di coscienza globale e alla diffusione di questo metodo semplice per la ri-equilibratura e l’armonizzazione del sistema olistico umano e la guarigione del pianeta.

 

Reiki è un metodo semplice di ri-equilibrio psicofisico e vibrazionale attraverso la trasmissione dalle mani dell’energia vitale universale, di cui ogni persona è canale. L’individuo diviene consapevole canale del Ki ( energia vitale anche definita prana ) e agisce come mezzo di armonizzazione, guarigione e ri-equilibrio per se stesso, il pianeta, i fratelli animali e le altre persone.

 

Reiki significa Energia Vitale Universale. Rei in giapponese significa Universo / Dio, mentre Ki rappresenta la vibrazione immanente che pervade la creazione e la sostiene. Essere un praticante di reiki significa agire come incondizionati canali per la trasmissione della forza universale, che ha la capacità di ripristinare equilibrio, armonia e integrità e agire così come grandi agenti al servizio del risveglio e del cambiamento planetario.

Il sistema tradizionale Reiki, riscoperto da Mikao Usui nel corso del 1800, prevedeva tre livelli a cui poi nel tempo si è aggiunto un quarto livello insegnante. Il reiki della nuova energia è un sistema completamente nuovo di insegnamento che arriva direttamente dai mondi di luce, da quegli esseri che stanno sostenendo e aiutando il cambiamento di frequenza su scala planetaria.

 

Il tempo dell’esoterismo, delle conoscenze elitarie e ottenute a caro prezzo è finito. E’ tempo invece che ciò che è semplice e diretto sia sparso a piane mani e donato a coloro che sono pronti a riceverlo e impegnarsi ad utilizzarlo come mezzo di crescita e guarigione personale e planetario. Ed è tempo che tutti gli uomini e le donne di buona volontà si impegnino a condividere in semplicità lasciando andare tutte quelle informazioni bigotte, limitanti e quelle sovrastrutture basate sulla gerarchia e l’ego non più utili alla luce della nuova consapevolezza emergente che si sta diffondendo sul pianeta.

 

Il reiki della nuova energia trasmette l’insegnamento reiki in modo semplice ( come diceva Hawayo Takata: “semplice come il pane” ) senza più sovrastrutture, gerarchie, livelli, barriere di natura economica e via dicendo. A donazione libera e consapevole a disposizione di chiunque si senta chiamato ad essere un agente al servizio dell’umanità. Questo non toglie nulla al sistema più tradizionalistico ma è mirato a raggiungere coloro che sono pronti ed in linea con questa vibrazione. Reiki è semplice, soltanto amore e luce e può essere applicato immediatamente e da tutti coloro che credono in un’energia cosmica immanente ed in un potere divino. Non richiede grandi informazioni, preparazioni precedenti, esperienze, titoli altisonanti o livelli. La musica è cambiata, la frequenza sul pianeta sta cambiando e ci richiede di allinearci ad essa, lasciando andare il vecchio e liberandoci dalle prigioni delle convinzioni AUTO-LIMITANTI. Il nuovo mondo è meno duale e più unitario e così anche i sistemi e le tecniche devono adattarsi a questo nuovo tempo e a questa nuova frequenza.

Reiki di per se, con le sue attivazioni, non conferisce nulla alla persona, ma semplicemente ricorda una potenzialità sempre esistente e presente nell’animo umano, ed incoraggia l’utilizzo della capacità di irraggiare luce da cuore e mani in sintonia con la sorgente divina. Ogni uomo e donna sulla Terra nasce con questa potenzialità.

 

REIKI E’ SEMPLICE QUANTO AMARE: se hai un cuore aperto e sincero non ti serve altro. C’è un grande bisogno oggi di mani che lavorano e guariscono e di cuori che amano, invece non c’è più bisogno di separazioni, limitazioni, gerarchie e titoli altisonanti, come pure non abbiamo più bisogno di cose complicate. Reiki è semplice quanto lo è amare. Non lo credete anche voi ?

 

Il reiki della nuova energia ha come obiettivo quello di trasmettere un’informazione di coscienza pura, vera, essenziale, che ricordi ad ogni uomo e donna di buona volontà la sua innata capacità di essere un canale di amore cosmico universale, di benedizioni e di energia cristica cristallina per la guarigione e l’elevazione dell’intera umanità. Reiki significa Energia Vitale Universale e non è, contrariamente a quanto l’immaginario collettivo pensa, qualcosa di esclusivamente appartenente alla tradizione di Mikao Usui e da lui riscoperta. Al contrario reikiè un dono universale, sempre presente, e tramandato in un tutte le epoche attraverso i canali delle scuole misteriche ed iniziatiche. Oggi, in questo periodo di grande cambio coscienziale e di apertura alla grande verità interiore, i veli dell’esoterismo cadono e tutti noi sentiamo la necessità di riportare la verità alla sua intima essenza. Reiki è un dono divino dell’uomo-Dio realizzato nella sua consapevolezza interiore. In verità Reiki, nella sua originale natura arriva sulla Terra dalle stelle delle pleiadi e da altre costellazioni, portate da quei popoli stellari maggiormente evoluti e nell’intento di donare all’umanità una risorsa di consapevolezza importante.

 

Come funziona il Reiki della nuova energia

Reiki è una tecnica energetica, lavora quindi sulle energie sottili, sul sistema dei chakra e sui campi aurici dell’essere umano. Non può essere definito un sistema medico in quanto non agisce direttamente sulla malattia, piuttosto sui blocchi energetici che sono responsabili della malattia fisica. Reiki è un’emissione di energia divina altamente positiva che favorisce il benessere psicofisico. Reiki è utilizzabile su persone, come su animali e vegetali. Ogni essere vivente può essere aiutato mediante l’irradiazione dell’energia Reiki.

La malattia fisica è la conseguenza di alcuni squilibri di natura energetica e blocchi nei chakra che si manifestano nei corpi sottili prima di concretizzarsi “discendendo” sul corpo fisico. Conseguentemente il Reiki non agisce direttamente sulla malattia ma su questi centri energetici. La malattia fisica può anche essere la conseguenza di una scelta animica fatta dalla persona prima di incarnarsi, una scelta per poter fare esperien- za della malattia e della sofferenza fisica.

 

Il processo di guarigione

L’Operatore Reiki è un facilitatore di guarigione, ossia un individuo che agisce sugli squilibri energetici fungendo da canale per l’energia universale. Il processo di guarigio- ne non è influenzato dalla volontà dell’operatore, ma viene deciso esclusivamente dalla creatura ricevente e della sua intelligenza superiore che sa dove inviare l’energia. Reiki viene definita un’energia intelligente proprio perché va dove c’è bisogno senza che l’operatore debba visualizzare assolutamente nulla. Reiki è un sistema facilissimo ed è sufficiente che l’operatore metta le mani e l’energia fluirà. Esistono posizioni prestabilite per i trattamenti (sia su se stessi che sugli altri) ma è importante ricordare che l’energia

Reiki fluisce dove c’è bisogno, quindi appoggiando la mano su una spalla, ad esempio, se è lo stomaco ad aver bisogno di energia, il Reiki fluirà fino allo stomaco.
La quantità di energia assorbita dal paziente non è regolata dall’Operatore Reiki, che è soltanto un canale, bensì dall’intelligenza cellulare e dal sé superiore del paziente che sanno di quanta energia necessita il corpo fisico.

 

Il sistema delle tutele Reiki

Quando una persona diventa operatore di Reiki, a seguito dell’armonizzazione, la sua aura e i suoi campi energetici vengono armonizzati con il complesso energetico Reiki e la persona entra nella famiglia Reiki ereditandone le tutele. Questa è la sostanziale diffe- renza tra il Reiki e qualsiasi altro sistema di trasmissione energetica basato sul Ki o prana. Le tutele Reiki sono fondamentalmente tre:

• L’operatore Reiki attinge all’energia universale senza dover utilizzare la propria energia pranica. Questo evita che l’operatore si scarichi durante una sessione, in quanto l’energia vitale universale è disponibile in quantità illimitate.
• L’operatore non può assorbire l’energia malsana e negativa dei blocchi energe- tici del paziente che sta trattando, in quanto Reiki crea una protezione tra il paziente e l’operatore. Nonostante questa tutela, l’operatore sviluppa grande empatia ed è in grado di avvertire sia i disturbi che i disagi della persona trattata. • Durante il processo di trasmissione dell’energia, l’operatore è un canale e quindi riceve anche per se stesso l’energia vitale universale che guarisce egli stesso oltre al paziente.

 

Fonte

http://www.coscienzanuova.net/reiki-della-nuova-energia/

StampaStampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Angelsworld Bergamo mail : info@angelsworld.it